Pulizia EGR

I nostri sponsor

 

 

Pulizia valvola EGR “fai da te”

Chi sa mettere le mani nel cofano motore della propria auto (quindi solo chi ha una certa esperienza in materia) potrà pulire personalmente la valvola EGR. Ecco come fare: il primo passo è quello di staccare il tubo di aspirazione, in seguito si passerà alla pulizia dei depositi con un prodotto specifico. In seguito va staccata la valvola EGR (è fissata con delle viti) e pulita con prodotti e uno spazzolino da denti. È importante controllare che la guarnizione sulla flangia della valvola EGR sia ancora in buono stato, in caso contrario è necessario sostituirla.

La pulizia deve comprendere il tubo metallico di ritorno dei gas di scarico e dall’entrata dei gas sulla valvola, il passaggio tra i tubi della valvola e il motore. Da verificare anche il funzionamento dei diaframma di aspirazione. Infine si potrà montare la valvola riconnettendo i tubi, quello del ricircolo dei gas e quello di aspirazione.

 

 

Quando va sostituita?

La manutenzione programmata delle vetture non prevede la sostituzione della valvola EGR, ma non di rado capita che possa rompersi. Un’uso della propria auto limitato a brevi tratti (frequente a chi si sposta soprattutto in ambito urbano) può causare problemi alla valvola EGR anche dopo brevi chilometraggi, in quanto il motore non raggiunge la temperatura ottimale d’esercizio.

In questi casi la valvola potrebbe restare sempre aperta, di conseguenza arriva meno aria fresca al motore. Se invece la valvola resta sempre potrebbe essere intasata. In ogni caso si ha un evidente calo delle prestazioni.

I nostri sponsor

Se la pulizia della valvola non basta, molto probabilmente si sono verificati dei danni che ne prevedono la sostituzione.

 

 

 

43 Visite totali, 1 visite odierne

Turgut K.

AYT Web Blog Moderator & Administrator

Nato per correre non camminare

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *